LA REPUBBLICA
13-02-2009

L’inaugurazione – SCULTURE IN ALLUMINIO E PIETRE DA INDOSSARE DI ANNY DI GENNARO DA VUEDU

Gioielli lunari, sbalzati in alluminio e intarsiati con perle, corniole, turchesi e pietre preziose. Sembrano sculture ma si possono indossare i gioielli creati da Anny Di Gennaro, visibili da oggi per il nuovo appuntamento con il design proposto da Vuedu Factory in via Sperlinga 32, nei pressi del teatro Massimo, dove alle 19 si inaugura l’esposizione di una ventina di pezzi unici. Collier abbaglianti e luminosi, che scelgono di volta in volta motivi legati alla natura e alla geometria. L’alluminio dalle superfici incrostate di preziosi, martellato e modellato in lamine che si articolano per trasformarsi in collane che certamente non passano inosservate, è l’elemento principe delle creazioni della designer, che è stata allieva dello scultore Marino Marini, dell’Accademia di Brera dove si è diplomata. Anny Di Gennaro, nata in Libia da padre siciliano e madre inglese, è un’artista poliedrica, che dopo gli inizi da scultrice si è interessata al design, e sempre in costante sperimentazione ha ampliato la sua ricerca trasformando mobili del passato per mezzo di singolari contaminazioni. Le creazioni di Anny Di Gennaro sono in mostra fino al 14 Marzo nella galleria ideata e gestita da Daniela Vinciguerra.

 

GIORNALE DI SICILIA
13-02-2009

VUEDU FACTORY – Gioielli scultura

Oggi alle 19, da Vuedu Factory (via Sperlinga 32), si inaugura la mostra di gioielli – di Anny Di Gennaro ( nella foto una collana indossata da Daniela Vinciguerra, titolare del locale). Ventidue le creazioni: pietre preziose, turchesi e coralli su alluminio sbalzato. Anny Di Gennaro, allieva di Marino Marini, scultore di fama mondiale, nasce in Libia da padre siciliano e madre inglese. Fino al 14 Marzo.

 

balarm.it
14-02-2009

IN MOSTRA DA VUEDU FACTORY GIOIELLI SCULTURA – Pietre preziose, turchesi e coralli, cucciti su alluminio lavorato a sbalzo: il gioiello manipolato dall’artista scompare, diventando vera architettura moderna.

È stata appena inaugurata la mostra di Anny Di Gennaro, artista sperimentale nota in tutto il mondo per i suoi gioielli scultura, che rimarrà visibileda Vuedu Factory, spazio poliedrico che si trova in via Sperlinga 32, (zona teatro Massimo), fino al 14 Marzo, ad ingresso gratuito. Nella galleria ideata e gestita da Daniela Vinciguerra, si rinnova, dunque un nuovo appuntamento con il design, con le 22 creazioni dell’affascinante artista: oggetti unici dove le pietre preziose, turchesi, coralli, sono cuciti, inchiodati su alluminio lavorato a sbalzo.
Anny Di Gennaro, infatti, allieva di Marino Marini, scultore di fama mondiale, nata in Libia da padre siciliano e madre inglese, si è poi trasferita a Milano dove oggi vive e crea i suoi gioielli che sono ormai arrivati nelle più importanti Gallerie di arte moderna italiane, tra le quali “Fatto ad arte” spazio di design di Monza di Ugo La Pietra. I suoi gioielli sono veri e propri pezzi unici, realizzati con uno stile che si contraddistingue per linee asciutte e geometriche. Il gioiello così manipolato dalla Di Gennaro scompare e da vita ad evoluzioni al limite dell’architettura moderna.
Anny Di Gennaro sfugge a qualsiasi identificazione, non ama le etichette e non si riconosce nello stile etnico né in quello fusion-post-contemporaneo. Inizialmente scultrice, poi designer, in costante ricerca e sperimentazione l’artista ha poi anche allargato le sue creazioni a mobili del passato che di volta in volta reinventa nel suo studio laboratorio a Milano.

Share on