LA REPUBBLICA
21-05-2010

Alle 19 da Vuedu Factory in via Sperlinga 32, s’inaugura “Identità di scarto”, immagini e video di Gaetana Milazzo. Esposizione fino a Luglio.

GIORNALE DI SICILIA
21-05-2010

VUEDU – “Frame” da…buttare

Oggi alle 19, da Vuedu Factory (via Sperlinga 32), si inaugura “Identità di scarto”, nove immagini, un video e una video installazione di Gaetana Milazzo. Frame scattati e ripescati. Un mondo distorto segnalato da un glitch, un errore, che cambia il corso delle immagini. Ingresso libero, lunedì 16,30-20. Martedì-Sabato 9-13 e 16,30-20. Fino a Luglio.

rosalio.it
22-01-2010

Inaugura alle 19 da Vuedu Factory (via Sperlinga 32) la mostra “Encoded – pittura a chiare lettere” di Maria Pia Spataro. Le tele sono una ventina e alcune superano il metro e novanta. La mostra rimarrà visibile fino al 20 Marzo. Ingresso libero, lunedì 16,30- 20. Martedì-Sabato 9-13 e 16,30-20

palermonotizie.it
19-10-2010

ENCODED – Opere di codifica e decodifica dell’arte in mostra da Vuedu Factory (di Silvia Zammitti)
Si inaugura il prossimo venerdi 22 Gennaio alle ore 19 da Vuedu factory in via sperlinga 32 a Palermo la mostra “Encoded – pittura a chiare lettere” dell’artista ragusana Maria Pia Spataro. La mostra sarà la copofila di una serie di innovative esposizioni di opere d’arte contemporanea, realizzate per la maggior parte dai talenti emergenti del territorio siciliano, che verranno ospitate fino a Maggio 2010, presso gli ambienti poliedrici del concept store di Daniela Vinciguerra: <<Il filo rosso del nostro spazio – spiega la proprietaria talent scout – sta proprio nel cercare, promuovere e divulgare le attività di emergenti. Come galleria di progettazione ci piace essere soprattutto una vetrina e un trampolino di lancio anche a livello nazonale>>. Venti le opere esposte, fortemente influenzate dalla comunicazione informatica e digitale e dalla grafica: lettere, codici, simboli, pixel investono letteralmente le tele dell’artista. <<Un modo forse per nascondermi>>, racconta la giovane pittrice siciliana. E sullo sfondo l’uomo. Dormiente, inerme, immobile, è l’essere umano sopraffatto da Matrix e dall’innovazione tecnologica. Il messaggio, come in qualunque segno, è il risultato dell’opera di decodifica, l’interpretazione personale e unica che dà di ciò che vede lo spettatore. La mostra è ad ingresso libero visitabile il lunedì 16,30-20. Da martedì a sabato dalle 9-13 e dalle 16,30-20 (fino al 20 Marzo).

Share on